Più buio che a mezzanotte non viene.

pooo

Ho una maglia dei Ramones e la morte nel cuore, la Peroni in una mano e la Lucky Strike nell’altra, e l’ultima volta che ho sorriso Johnny votava Reagan.
In strada i lupi, i cervi, annusano il cemento come fogliame, le persone urlano e sovrastano le sirene delle volanti, scanso tutti e vado avanti, dritto nel buio, nel precipizio, nel nero assoluto.

Pazuzu. Sborra, la curva sborra, sull’autore di Gomorra. Svastica. Negri.

Ismene disse ad Antigone: «Hai cuore ardente per cose che raggelano.»

Antigone disse a Creonte: «E se a te ora sembra che agisca da folle, questa follia la devo, forse, ad un folle.»

Era il 442 a.C. e Antigone diceva: «Ma per me non fu Zeus a proclamare quel divieto, né Dike, che dimora con gli dèi inferi, tali leggi fissò per gli uomini. E non pensavo che i tuoi editti avessero tanta forza, che un mortale potesse trasgredire le leggi non scritte e incrollabili degli dèi.»

È il 2013, in Italia, e le leggi non scritte e incrollabili degli dèi si trasformano in calci e sputi, medaglie di plastica, diritto ecclesiastico, ordinanze comunali, giornalisti ghignanti, poliziotti compiacenti, reati ideologici.
Una persona inerme, silenzioso sdegno. Un cadavere, e i cani diventano leoni.
E con il cane giornalista amico tuo, il cane è «rabbia popolare». Con il cane celerino amico tuo, il cane è scortato nello scempio.
Cani al guinzaglio di cani che mangiano i morti.

È il 2013, in Italia, una repubblica democratica fondata sul vilipendio di cadavere.

E mi chiedo se solo Antigone, una ragazza, se solo chi per ruolo è preposto alla sottomissione, può ribellarsi alle leggi del re, alla legge mortale, in nome di quella divina.
Qui gli unici a portare sentimenti divini sono stati degli eretici.
Antigone parla di commettere un «santo crimine».
E se ti sembra ora che agisca da folle, questa follia la deve, forse, a dei folli.

È il 2013, in Italia.
I nostri cuori ardono per i morti che raggelano.

Questa voce è stata pubblicata in Anti-Life. Contrassegna il permalink.