Archivi categoria: Anti-Life

Peroni rotte e Sei Sei Sei Manifesto.

L’aria satura di locuste, le urla – il suono si propagava riecheggiando nei corridoi di cemento, l’eco delle voci eroso dal frinire insistente che sfregiava le facciate grigie di calcestruzzo armato per schiantarsi come vetri rotti sull’asfalto bagnato e rovente. … Continua a leggere

Pubblicato in Anti-Life | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Peroni rotte e Sei Sei Sei Manifesto.

Führer, vacci piano con la Pepsi.

Urlare davanti ad iCarly. Si riduce tutto a questo quando un poltergeist violentissimo distrugge tutto ciò che hai e resti lì tipo quando t’avevano fregato le Timberland, a bere Brauperle (10,5%, direttamente dalle banlieue, sciroppo di glucosio tra gli ingredienti). … Continua a leggere

Pubblicato in Anti-Life | Commenti disabilitati su Führer, vacci piano con la Pepsi.

Mi diverto solo se, solo se instauro un regime.

Sotto i cieli bui della nuova Weimar avanziamo come spettri, ombre nere sull’asfalto nero, che si allungano deformate sotto i lampioni spenti, le stelle morte, e il tintinnio delle bottiglie riecheggia nel vuoto mentre noi, ubriachi, schiacciati dai criminali di … Continua a leggere

Pubblicato in Anti-Life | Commenti disabilitati su Mi diverto solo se, solo se instauro un regime.

Se guardassi da qui.

Se guardassi da qui, da dove sto guardando io, vedresti un parco proprio di fronte a te. Di fronte a te ma leggermente spostato sulla tua sinistra, con l’erba giovane, pochi alberi e chiazze di terra sparse. Vedresti le panchine, … Continua a leggere

Pubblicato in Anti-Life | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su Se guardassi da qui.

I girasoli.

Mel e Carla erano una coppia felice. Adesso Carla mi chiede di schiaffarglielo dentro e si contorce sul pavimento urlando frasi, credo, in babilonese, ma poi si placa per vomitare adagio un liquame verde spento che puzza di cane, di … Continua a leggere

Pubblicato in Anti-Life | Commenti disabilitati su I girasoli.

Fischia se sei morto.

[Nota 1: la Curva del Male chiede scusa ai tifosi dell’Innsmouth per la seconda delusione consecutiva, ma questa andava fatta. Avremmo detto “per l’Europa” oppure “è l’Europa che lo esige”, ma purtroppo Mario Monti ha rubato i nostri slogan distorcendone … Continua a leggere

Pubblicato in Anti-Life | Commenti disabilitati su Fischia se sei morto.

Confessioni di un uomo abbastanza pazzo da mettersi a vivere con Pazuzu.

Maxillo-facciale è il reparto migliore. Io di ospedali me ne intendo, li ho girati tutti e conosco ogni angolo (lo sapevi che esiste medicina nucleare? È infossata al piano -2 e certa gente non può avvicinare bambini e donne incinte … Continua a leggere

Pubblicato in Anti-Life | Commenti disabilitati su Confessioni di un uomo abbastanza pazzo da mettersi a vivere con Pazuzu.

Se non ci conoscete guardateci nel viso, veniamo dall’Inferno e andiamo al bar ad Innsmouth.

Mi taglio i baffi come Hitler e vado al bar a Innsmouth perché non so più cosa inventarmi e non mi vengono idee folgoranti tipo salire sui tralicci e poi sono vecchio e stanco e soffro (anche) di vertigini ed … Continua a leggere

Pubblicato in Anti-Life | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Se non ci conoscete guardateci nel viso, veniamo dall’Inferno e andiamo al bar ad Innsmouth.

Nessuna festa per la morte del cane di Nabuconodosor.

Sei tu che invadi i miei spazi! Ah, adesso parli come la Polonia! E via così a litigare, per chi deve stare in cucina a versare lacrime amare di alprazolam. Pazuzu, un braccio rivolto verso il basso e l’altro ad … Continua a leggere

Pubblicato in Anti-Life | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Nessuna festa per la morte del cane di Nabuconodosor.

Barricata individuale.

Passo a salutare i miei morti, a Prima Porta, morti impilati ordinatamente tra file di lapidi, pareti di fornetti, morti in attesa della morte di chi paga per loro l’abbonamento decennale alla fossa, per essere sfrattati anche da qui ed … Continua a leggere

Pubblicato in Anti-Life | Commenti disabilitati su Barricata individuale.